Associazione Culturale

Musei

MUSEO DIVISIONE ACQUI

L’isola di Cefalonia è tristemente famosa per l'eccidio della Divisione Acqui, perpetrato dai tedeschi tra il 15 e il 26 settembre 1943, pochi giorni dopo l'annuncio dell'armistizio fra l'Italia e gli Alleati. Oggi la memoria di quei avvenimenti è tramandata anche grazie all'Associazione italo-greca di Cefalonia e Itaca "Mediterraneo", che raccoglie e custodisce con cura i documenti e i cimeli consegnati dai reduci e dai parenti dei soldati italiani. Ad Argostoli, nel centro del paese, accanto alla chiesa cattolica di San Nicola, è stato allestito anche un piccolo museo.

MUSEO ARCHEOLOGICO DI ARGOSTOLI

Il museo archeologico situato ad Argostoli è il custode della storia antica dell’isola di Cefalonia.
Il vecchio ed originale museo fu interamente distrutto durante il terremoto del 1953; ricostruito poi nel 1960, il museo di oggi è il miglior luogo dove recarsi per poter conoscere la storia di Cefalonia.
Il museo ospita reperti di epoca preistorica e romana, con il maggior numero di reperti esposti che sono di epoca micenea.
All’interno di questo museo di Cefalonia si possono ammirare monete d’oro, spade di bronzo, sigilli ufficiali, oggetti preziosi e strumenti che appartengo all’uomo paleolitico di Cefalonia.
Orari d'apertura: dal martedì alla domenica 8.30-15.00, lunedì chiuso.
Tel. 0030 26710 28300

MUSEO DELLA STORIA E DEL FOLCLORE
Il museo è al piano terra dell’imponente palazzo appartenete alla biblioteca Korgialenios ad Argostoli.
Fondato nel 1962 da Eleni M. Kosmetatou.
Il materiale d’archivio del museo riguarda la storia dell’isola di Cefalonia dall’inizio del XV secolo fino al 1848; il museo si è posto come obiettivo di mantenere viva la memoria di come era Cefalonia prima del tremendo terremoto del 1953.
Tra i numerosi reperti del museo ci sono documenti, ritratti, collezioni di oggetti personali appartenenti a personaggi del passato, porcellane, ottoni. E poi ancora utensili della vita contadina, attrezzi agricoli, mappe, litografie, acquerelli, accessori ecclesiastici ed una raccolta di oltre 3000 fotografie e 500 libri.
Orari d'apertura: dal martedì alla domenica 8.30-15.00, lunedì chiuso.
Tel. 0030 26710 28835

Cosa vedere

Chi Siamo


Gruppo Pubblico